I fotografi

Luca e Alberto Fantoni, Alberto Canobbio  e Danilo Porta vivono in Brianza tra Camparada e  Lesmo.
Da quasi trenta anni condividono la passione per la fotografia naturalistica.
Da sempre sostenitori del Parco hanno deciso di donare parte delle loro opere al PLIS a fini divulgativi e di promozione terrioriale.
L’approdo alla fotografia è scaturito dal desiderio di documentare quello che da sempre li interessava, ovvero gli animali e l’ambiente che li ospita .Sono cresciuti fotograficamente all’interno della Società Italiana di Caccia Fotografica, di cui hanno condiviso gli ideali e le iniziative .Preferiscono i soggetti delle loro contrade e di montagna ,ripresi in luce naturale .

Luca Fantoni e Danilo Porta hanno pubblicato le loro foto sulle più importanti riviste del settore e su vari libri .Sono stati premiati più volte nel Campionato Italiano di Fotografia Naturalistica e lo hanno vinto nel 2005.Le soddisfazioni  più grandi sono arrivate dal “Wildlife Photographer of theYear”,la più importante competizione al mondo di fotografia naturalistica,dove sono stati premiati nel 2000 nella categoria ”comportamento animali-uccelli” ,nel 2004 nella categoria ”dal tramonto all’alba” e nel 2005 nella categoria”bianco e nero”.Nel 2006, 2007,2008 e 2009 hanno ricevuto dei premi nel prestigioso concorso internazionale tedesco “Glanzlichter”. Nel 2008 hanno fatto parte della squadra italiana che ha vinto la Coppa del Mondo di Fotografia Naturalistica .Nel 2003 hanno pubblicato il loro primo libro “Lo spettacolo delle stagioni “ e nel 2010 il libro  “ Parco dei Colli Briantei -  la natura delle nostre contrade “

 

Danilo Porta (a sinistra) e Luca Fantoni

Danilo Porta (a sinistra) e Luca Fantoni

 

 Alberto Fantoni vive in Brianza ,dove è anche nato nel 1993 e fin da piccolo ha seguito il papà Luca e l’amico Danilo Porta e il nonno Alberto Canobbio in alcune delle loro avventure fotografiche. Adora ritrarre la fauna, la flora e il paesaggio tipici del territorio italiano e in special modo quello delle alpi e dei laghi che circondano la Brianza.

Nel 2006 si è classificato 3° nella categoria “FAUNA ITALIANA” del CAMPIONATO ITALIANO DI FOTOGRAFIA NATURALISTICA” e ha ottenuto un premio nella categoria da 11 a 14 anni del “WILDLIFE PHOTHOGRAPHER OF THE YEAR 2006″ e due premi nella competizione del 2007. E’ stato premiato anche nel prestigioso ”GLANZLICHTER” tedesco nel 2007, nel 2008 e nel 2011 è riuscito ad ottenere il massimo risultato nella sezione dedicata ai giovani . Di recente ha ottenuto il terzo posto nel concorso “Il Cupolone” DLF-BFI” e ha vinto ,all’ interno del gruppo di giovani italiani, il primo posto alla Coppa del Mondo FIAP.

aFantoni

Alberto Fantoni

 Alberto Canobbio è  nato a Milano nel 1938 e  vive a Camparada, piccolo e ridente paese della Brianza. Fin da ragazzo si è interessato di ornitologia e solo a 40 anni ha iniziato a fotografare, sopratutto gli uccelli. Iscritto alla Società Italiana di Caccia Fotografica fin poco dopo la sua fondazione entra presto a far parte del consiglio direttivo. Dal primo materiale Olympus passa ben presto a Canon utilizzando obiettivi da 24 a 500 mm. Fotografa solo in luce naturale, preferibilmente da capanno, spesso nel giardino di casa ed in montagna in Valchiavenna.

Ha compiuto diversi viaggi fotografici, in Italia in Sardegna per i grifoni, in Europa a Texel per gli uccelli acquatici ed in Africa amando un paese in particolare : la Namibia. Nel 1983 ha scoperto la prima nidificazione italiana del Pettazzurro orientale (Luscinia svecica svecica) documentata, studiata e divulgata con l’amico ornitologo Pierandrea Brichetti. Le foto di Alberto sono comparse su numerose pubblicazioni ed ha pubblicato un libro dal titolo “Piccole storie di un fotografo naturalista”. Ha fatto parte, in svariate occasioni, della giuria di importanti concorsi di fotografia naturalistica, ad alcuni di essi ha partecipato come concorrente ottenendo lusinghieri risultati.

Alberto-Canobbioritratto

Alberto Canobbio