Educazione ambientale

Eduamb2014

L’educazione ambientale non solo costituisce uno degli obiettivi principali della mission del Parco dei Colli Briantei ma una delle stesse ragioni di essere per un ente che vuole guardare al futuro del territorio e delle comunità che in esso vivono. Insegnare l’amore per il territorio significa investire nel futuro, porre le basi per una convivenza possibile tra l’uomo ed un ambiente naturale che, malgrado tutto, sopravvive anche oggi, anche dove non ce lo aspetteremmo, nella ricca Brianza, la terra che urla, fuma e produce.
Il programma di educazione ambientale 2014-15 è il frutto della collaborazione del PLIS dei Colli Briantei con l’associazione culturale “Le Libellule”, una realtà fatta di educatori impegnati da anni sui temi della sostenibilità aLogoBrianzacquembientale e del sostegno di Brianzacque, società concessionaria per l’erogazione del servizio idrico dell’Area Omogenea della Brianza
Per il prossimo anno scolastico 2014/15  il Parco dei Colli Briantei, in virtù dell’assegnazione dei fondi del bando promosso da Brianzacque), offre alle classi anche il progetto “ORO BLU” relativo al consumo critico della risorsa acqua.

Le proposte, per le scuole primarie che vorranno aderire, sono a titolo completamente gratuito e nel numero massimo di due progetti a classe, limitatamente alle disponibilità economiche del Parco, secondo le seguenti modalità:

- un progetto a scelta dal catalogo generale 2014/2015( scarica catalogo)
- il modulo del progetto ORO BLU indirizzato alle specifiche classi( scarica progetto oro blu)
Nota: per l’anno scolastico 2014/15  i moduli del progetto ORO BLU sono invariati rispetto all’anno    precedente

Il PLIS dei Colli Briantei ha ritenuto di investire prioritariamente nelle iniziative di educazione ambientale per le scuole ed è per questo che ha deciso di farsi carico, anche dal punto di vista economico, delle proposte legate a questi temi. Si tratta di una scelta strategica,una scelta che vuole guardare al futuro delle nuove generazioni, superando per un attimo le esigenze contingenti per concentrarsi sul futuro di questi territori. E’ del tutto evidente infatti che un ambiente naturale sano e ricco di biodiversità viene difeso innanzitutto con le armi della cultura e della consapevolezza prima ancora che dai vincoli di legge.

La presente pubblicazione contiene proposte educative interessanti, originali ed innovative, facilmente inseribili nei programmi didattici delle classi seconde, terze e quarte della scuola primaria.

A partire da quest’anno il parco  propone anche un catalogo di offerte dedicate alla scuola secondaria inferiore. Il catalogo lo trovate QUI.

I percorsi di educazione ambientale verranno programmati ed eseguiti dall’ Associazione culturale “Le libellule” a cui le insegnanti che vorranno aderire al progetto dovranno fare riferimento; i contatti sono i seguenti: Associazione Le libellule 340.4298075 (Ref. Laura Sottocorno) 349.5088131 (Ref. Francesca Brambillasca) info@lelibellule.org

Il progetto ORO BLU e la collaborazione con Brianzacque

Nell’era della globalizzazione e digitalizzazione le nuove generazioni, catapultate nell’universo virtuale, perdono il contatto con il mondo reale credendo che tutto ciò di cui necessitano possa essere procurato con un “clic” o con una semplice applicazione. La gestualità quotidiana di aprire un rubinetto o di servirsi di un dispenser d’acqua ha fatto perdere l’importanza e la preziosità vitale di tale elemento, facendo credere che sia del tutto naturale disporre di acqua potabile in maniera istantanea e illimitata. Tale percezione erronea della realtà è stata l’elemento guida del progetto ORO BLU: la situazione oggettiva infatti, si presenta ben diversa e più complessa da quello che mediamente è risaputo dalla cittadinanza, e per questo motivo si vuole veicolare l’informazione per permettere lo sviluppo del senso critico del consumatore, perchè diventi sempre più protagonista delle sue azioni e scelte maturando un atteggiamento consapevole. L’idea è, da un lato, di finalizzare gli sforzi per un recupero della realtà oggettiva attraverso la presa di coscienza delle problematiche idrico-ambientali attuali, dall’altro lato, di riconoscere l’acqua come bene comune, unico, insostituibile e dunque da rispettare e preservare.

BRIANZACQUE

Con quasi 200 dipendenti, un fatturato di 70 milioni l’anno, un’utenza di 76 comuni per un bacino di 850 mila abitanti, Brianzacque, ha messo in atto unsistema di gestione integrata conforme alle norme volontarie internazionali che viene LogoBrianzacqueapplicato a tutte le attività aziendali:captazione, adduzione, collettamento, depurazione, laboratorio di analisi che, tra l’altro, nel 2010 ha conseguito l’accreditamento. Ancora: manutenzione degli impianti idrici e fognari, progettazione ed esecuzione di allacci di impianti idrici e fognari e piccole estensioni reti.

Oltre all’implementazione del sistema integrato Qualità Ambiente Sicurezza è la “pagella verde” della certificazione energetica a rivestire una particolare importanza per la local utility briantea, realtà “energivora” con un costo che incide per oltre il 18% sulle spese operative. Già da tempo, la Direzione della società ha messo in atto una serie di contromisure per abbattere i consumi energetici. In questo contesto, la certificazione rappresenta non solo il riconoscimento ufficiale da parte dell’ente certificatore, il Gruppo RINA – una delle più antiche società di classificazione al mondo e leader in Italia nella certificazione dei sistemi di gestione – dei risultati fin qui ottenuti, ma contribuisce a tracciare le linee guida per pianificare le azioni future da intraprendere. Brianzacque procede così sulla strada della sostenibilità ambientale in quanto la contrazione dei consumi energetici si traduce in un minor inquinamento in termini di emissione di gas serra con ricadute positive per l’ambiente e per le persone. Da sempre attiva nel campo sociale ed in particolare nel mondo della scuola , Brianzacque ha indetto un bando per l’assegnazione di contributi a realtà impegnate nell’educazione ambientale e nella tutela del bene ‘acqua’. Il parco dei colli Briantei ha aderito al bando con il progetto ORO BLU ottenendo il finanziamento ed avviando una collaborazione con Brianzacque che speriamo si possa estendere anche nel futuro.